rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Scuola, i sindaci della Lega: uniti per difendere i servizi in montagna

“L’allarme lanciato sul taglio dei servizi scolastici in montagna è ingiustificato e fuorviante”

"Come sindaci della provincia Parmense continuiamo a lavorare per mantenere e migliorare i servizi sul territorio". 
Così Lorenzo Bonazzi, sindaco di Solignano, Giuseppe Restiani, sindaco di Varano Melegari, Renzo Lusardi, sindaco di Tornolo, Diego Giusti, sindaco di Bore, Tommaso Fiazza, sindaco di Fontevivo, Maria Pia Piroli, vicesindaco di Soragna, Sabrina Alberini, sindaco di Lesignano, e Patrizia Caselli, segretario provinciale Lega Parma. Che in una nota spiegano: "L’allarme lanciato sul taglio dei servizi scolastici in montagna è ingiustificato e fuorviante.  La legge di bilancio si limita a predisporre una riorganizzazione della dirigenza scolastica - necessaria per le regole del PNRR - che sarà migliorativa rispetto alla normativa di cui era già prevista l’entrata in vigore il 1 settembre 2024. Il nuovo sistema organizzativo non prevede parametri dimensionali e consente di conoscere il numero delle istituzioni scolastiche, con dirigente scolastico e DSGA nominabili per ogni triennio. Spetterà alle Regioni procedere ad una pianificazione adeguata della rete scolastica, consentendo di istituire scuole autonome a prescindere dal numero di alunni che le frequentano". 

Inoltre, "la riforma consentirà di programmare un piano assunzionale statale, sulla base dell’effettivo fabbisogno di organico, così da permettere anche la riduzione progressiva delle reggenze (sino all’eliminazione) attribuite ai Dirigenti Scolastici e della prassi dei DSGA condivisi tra più scuole, favorendo un indubbio miglioramento gestionale del sistema scolastico. Arrestare l’abbandono delle zone montane puntando a invertire la rotta è un compito che dobbiamo portare avanti con forza e determinazione, senza allarmismi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, i sindaci della Lega: uniti per difendere i servizi in montagna

ParmaToday è in caricamento