Assemblea dell'Associazione Regione Lunezia

La Regione Lunezia (Emilia Lunense) è un progetto antico e affascinante, le cui origini risalgono al 1814, quando gli statisti di allora decisero di donare a Maria Luigia, figlia dell’imperatore d’Austria, il Ducato di Parma e Piacenza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Sabato 23 luglio, alle ore 17.00, presso il Bagno Lunezia di Marina di Carrara, si svolgerà l’Assemblea pubblica di tutti i soci e simpatizzanti dell’Associazione Regione Lunezia.

La Regione Lunezia (Emilia Lunense) è un progetto antico e affascinante, le cui origini risalgono al 1814, quando gli statisti di allora decisero di donare a Maria Luigia, figlia dell’imperatore d’Austria, il Ducato di Parma e Piacenza, che avrebbe dovuto avere il suo sbocco al mare attraverso i territori della Val di Vara e della Val di Magra: proprio in quell’epoca si evidenziò una naturale regione emiliano-lunense. Da lì presero le mosse l’on. Giuseppe Micheli e altri che sostennero, in sede Costituente, la Regione Emilia Lunense e ne ottennero l’approvazione formale. Però il provvedimento rimase da allora sospeso. Ora di acqua sotto i ponti ne è passata, ma il progetto luneziano risorge costantemente dalle sue ceneri e oggi un’Associazione ad hoc ne porta avanti i criteri geografici storici culturali e politici con grande passione.

L’incontro del 23, aperto al pubblico, s’impegnerà ancora una volta nell’originale proposta di Lunezia, un territorio che dovrà essere esemplare soprattutto in termini amministrativi. Oggi, dentro un discorso federalista, come ben evidenziato dal libretto programmatico edito dall’Associazione, Lunezia acquista nuova luce e mostra possibilità concrete. Nella riunione del 23, oltre al rinnovo delle cariche rappresentative, si vareranno commissioni di studio intorno ai temi della sanità, della scuola, dell’impresa e della viabilità. Verrà anche discusso il progetto circa l’urbanizzazione della montagna senza distruggere un habitat assolutamente prezioso. Ma soprattutto si prenderà in considerazione se, sul piano tattico-strategico, convenga, in via prioritaria, concentrare le forze per aggregare e coinvolgere i cittadini di una Lunezia minor (Parma, La Spezia, Massa Carrara, Reggio Emilia e Garfagnana), tenendo comunque ben saldo l’obiettivo della Lunezia major, che, come si sa, comprende anche il territorio piacentino, mantovano e cremonese.

All’incontro saranno presenti anche alcuni importanti e graditi ospiti, che hanno garantito il loro contributo.

La giornata si svolgerà sulla bellissima terrazza del Bagno Lunezia a Marina di Carrara. Tutti gli interessati al progetto luneziano sono invitati a partecipare, con preghiera di accreditarsi, senza particolari formalità, al tavolo della Presidenza dell’Assemblea.

Ufficio Stampa Associazione Regione Lunezia

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento