rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
L'INCHIESTA

Badanti, costi alle stelle dopo l'aumento degli stipendi: fino a 2 mila euro al mese per assistere un anziano

Ecco quanto spende una famiglia parmigiana per assumere una lavoratrice, inquadrata con il Ccnl Colf e Badanti, che si occupa di una persona non autosufficiente presso la propria abitazione. Se si aggiungono i costi di gestione e quelli da pagare alle agenzie specializzate la cifra diventa insostenibile

Proseguiamo nel nostro viaggio per cercare di capire quanto costa, alle famiglie parmigiane, assistere i propri cari, anziani e non autosufficienti. Dopo aver affrontato il tema delle case di riposo e delle Rsa - si arrivano a spendere anche 2.500 euro al mese per un solo anziano (L'INCHIESTA) con situazioni personali a volte drammatiche (LA TESTIMONIANZA) - affrontiamo quello delle badanti, soprattutto dopo l'adeguamento Istat del gennaio 2023, che ha portato ad un aumento delle retribuzioni per questa categoria di lavoratori e lavoratrici. 

Quanto si spende per assumere una badante per l'assistenza ai propri genitori anziani? Conviene alle famiglie di Parma rispetto al ricovero in una struttura per anziani, anche contando l'aiuto del Comune? Innanzitutto dobbiamo fare un distinguo tra badante che svolgono il lavoro solo per alcune ore durante la giornata, badanti conviventi e badanti notturne, che hanno ovviamente costi diversi. Ci siamo rivolti ad alcune agenzie specializzate che si occupano di selezionare le badanti e di gestire tutti gli aspetti burocratici. La consulenza ovviamente ha un costo, che si aggiunge a quello effettivo per pagare la badante. 

Quasi 2 mila euro per l'assistenza ad un genitore anziano 

Prendendo come esempio una badante convivente - la tipologia più diffusa per quanto riguarda gli anziani non autosufficienti, che si trasferisce a casa dell’assistito e riposa all’interno dell’abitazione per cinque o sei notti alla settimana, il costo medio - tenuto conto anche dei contributi da versare, del Tfr e della tredicesima, è di circa 1900 euro al mese. Le ore di lavoro settimanali, in questo caso, sono circa 54. La persona che si prende cura dei nostri cari sarà disponibile nella fascia giornaliera.

Se invece la necessità è quella di avere una badante notturna, che lavora dalle 20 alle 8 di mattina per un totale sempre di 54 ore a settimana, i costi si alzano e superano i 2 mila euro al mese, sempre tenendo conto anche dei contributi, del Tfr e della tredicesima. Tutto quello detto fino ad ora è valido solo se la badante assiste una sola persona e accetta il minimo contrattuale. Spesso infatti le lavoratrice hanno qualifiche specifiche per il lavoro di assistenza e vengono inquadrate ad un livello più alto del Ccnl Colf e Badanti. Va considerato, poi, che la badante va sostituita quando va in ferie. 

A questi costi vanno aggiunti, se non si decide di gestire da soli tutta la burocrazia legata all'assunzione regolare di una lavoratrice, anche circa 100 euro ogni mese da versare all'agenzia che si prende in carico la gestione di questo aspetto. Se poi alla stessa agenzia si affida anche la selezione della badante si parla di altri 300 euro da sborsare prima dell'assunzione. Si calcola poi che con l’adeguamento Istat di gennaio 2023 la badante a ore costa alla famiglia circa 140 euro in più al mese, rispetto al 2022. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Badanti, costi alle stelle dopo l'aumento degli stipendi: fino a 2 mila euro al mese per assistere un anziano

ParmaToday è in caricamento