Cronaca

Circo, respinto dal Tar il ricorso contro l'ordinanza di Pizzarotti

Il Tar ha respinto con decreto urgente il ricorso presentato dal Cirque d'Europe contro l'ordinanza del Comune di Parma sull'uso degli animali. Legittima l'ordinanza comunale, attesa per il 24 ottobre per l'esito della sospensiva in camera consiliare

E' stato respinto dal Tar il ricorso presentato dal Cirque d'Europe a seguito dell'ordinanza 718 dell'8 ottobre 2012 con cui il Comune di Parma vietava sul territorio comunale l'uso e l'esposizione di animali con eccezione di quelli domestici a fini di intrattenimento e spettacolo, a seguito dei recenti fatti di cronaca che, a Imola, hanno portato alla fuga di una giraffa e alla sua morte. Un'ordinanza giudicata legittima su un caso che ha destato polemiche sin dall'arrivo del circo. Dopo le pressioni anche da parte di gruppi di animalisti oltre che di cittadini, la decisione del Comune di Parma di varare l'ordinanza che per inosservanza prevede la denuncia all'autorità giudiziaria ai sensi dell'art.650 del codice penale.

Attesa, il 24 ottobre prossimo, per l'esito della sospensiva del provvedimento comunale in camera di consiglio. Speranze disattese per il titolare del Circo Aldo Martini che continua a far parlare di se anche dopo il recente episodio che ha visto come protagonista un alligatore: "C'era scritto che non potevano utilizzare animali feroci come tigri, leoni ed elefanti - aveva commentato - Così é stato: questi animali esotici si possono vedere solo nel parco zoo. Noi comunque aspettiamo fiduciosi il ricorso del Tar che dovrebbe essere valutato lunedì o martedì e che ci darà ragione".  Per ora nessun commento dal Comune di Parma e dal sindaco che ha comunicato che, almeno per ora, non rilascerà dichiarazioni.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circo, respinto dal Tar il ricorso contro l'ordinanza di Pizzarotti

ParmaToday è in caricamento