Trovato in un canale il cadavere di Stefano Toma: probabile suicidio

Il corpo senza vita del veterinario di 35 anni, originario di Lecce, scomparso sabato scorso, è stato ritrovato nei Boschi di Carrega. Accanto al cadavere, il suo cane anche lui senza vita

E' stato ritrovato intorno alle 16 di oggi il corpo senza vita di Stefano Toma, il veterinario 35enne originario di Lecce di cui non si avevano notize da sabato scorso quando era stato lasciato da un taxi nei pressi dei boschi di Carrega insieme al suo cane. E proprio nei boschi è stato ritrovato oggi da un passante che ha notato il cadavere in un canalone. Vicino a lui, il corpo senza vita del suo cane.
La scena che gli inquirenti e la Scientifica si sono trovati davanti lascia pensare ad un gesto estremo. Oggi era stata trovata anche una lettera lasciata da Stefano, ma non era stato reso noto il contenuto.

SCOMPARSA DI STEFANO TOMA: TROVATA UNA SUA LETTERA

L'APPELLO A 'CHI L'HA VISTO?'

SCOMPARE UN VETERINARIO DI 35 ANNI

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Castione Marchesi: muore un bimbo di tre anni

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Morte del piccolo Aurelio: "Il quartiere è dilaniato dal dolore e si stringe intorno ai genitori"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Aeroporto, il presidente di Sogeap: "Ecco quali saranno le nuove tratte"

Torna su
ParmaToday è in caricamento