Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Public Money, tutto sull'inchiesta che fa tremare i palazzi del potere

La mattina del 16 gennaio 2013 Parma si sveglia con la notizia di un altro terremoto politico-giudiziario. Public Money: 3.5 milioni di euro di soldi pubblici utilizzati, secondo l'accusa, per interessi privati. In manette Pietro Vignali, Luigi Giuseppe Villani, Andrea Costa e Angelo Buzzi

La mattina del 16 gennaio 2013 Parma si sveglia con la notizia di un altro terremoto politico-giudiziario, forse più scioccante dei precedenti filoni di indagine sulla corruzione per il verde pubblico. Public Money: 3.5 milioni di euro di soldi pubblici utilizzati per interessi privati, per finanziare l'immagine e la campagna elettorale di Pietro Vignali, ex sindaco di Parma. Oltre a Vignali tra gli arrestati Luigi GIuseppe Villani, vicepresidente di Iren e consigliere regionale del Pdl. Angelo Buzzi, editore del quotidiano Polis e Andrea Costa, ex presidente di Stt e di Alfa.

TUTTI GLI ARTICOLI SULL'INCHIESTA PUBLIC MONEY
 

GLI ARRESTI: VIGNALI, VILLANI, COSTA, BUZZI

PIETRO VIGNALI: LA CADUTA DELL'EX RAMPOLLO DEL PDL

ANDREA COSTA, IL SUPERMANAGER IN PERENNE CONFLITTO D'INTERESSE

ANGELO BUZZI, POLIS QUOTIDIANO "COMPRATO CON I SOLDI DI STT"

PUBLIC MONEY, 3.5 MILIONI DI EURO PER L'IMMAGINE DI VIGNALI

INDAGATI TOMMASO GHIRARDI E MARCO ROSI

VIDEO, GEREMIA: "NADIA MACRI', VEICOLO PER STRINGERE RAPPORTI CON BERLUSCONI"

OCCHI PUNTATI SU IREN: "SIAMO PARTE LESA"

L'OPPOSIZIONE A VIGNALI: ORA COMMISSIONE D'INCHIESTA

PIZZAROTTI: "PARMA STA TORNANDO A VIVERE UN INCUBO"

VIDEO, LAGUARDIA: "SISTEMA DI POTERE STRUTTURATO"

POPOLO VIOLA: "FIERI DELLE PROTESTE SOTTO I PORTICI DEL GRANO"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Public Money, tutto sull'inchiesta che fa tremare i palazzi del potere

ParmaToday è in caricamento