Colorno, proiettili al sindaco. Domenica flash mob di Libera

L'associazione contro le mafie scenderà in piazza domenica a Colorno in solidarietà alla prima cittadina Michela Canova e al Comune 'virtuoso', primo obiettivo della criminalità organizzata della Bassa parmense

Minacce mafiose al sindaco di Colorno. Libera Parma scende in piazza in solidarietà alla prima cittadina Michela Canova, che nei giorni scorsi ha ricevuto una busta contenente 2 proiettili e minacce da parte di ignoti. Il sindaco, qualche giorno fa, si è detto sereno. I carabinieri stanno indagando ma la pista più probabile sembra essere quella della criminalità organizzata che, nella Bassa parmense, è da anni presente con diverse infiltrazioni nel settore dell'edilizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così il Comune 'virtuoso' Colorno è il primo ad essere attaccato. Domenica 21 ottobre alle ore 11 gli attivisti dell'associazione contro le mafie daranno vita ad un flash mob contro le intimidazioni. "Diciamo no alle intimidazioni che ha subito Colorno nei giorni scorsi, dobbiamo essere in tanti". E così la provincia di Parma sarà luogo forse del primo sit di cittadini contro la mafia. Un appuntamento importante per tutti: istituzioni e cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Coronavirus, Venturi choc: "Non si può chiudere un intero paese quando non ce n'è alcun bisogno"

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Emergenza Covid-19, 100 carabinieri contagiati: un militare di Noceto è deceduto

Torna su
ParmaToday è in caricamento