Stt-Alfa, avviso di garanzia per abuso di ufficio: Costa si è dimesso

In mattinata, la Finanza ha perquisito la sua abitazione e gli uffici di Stt, prelevando alcuni computer. L'opposizione al sindaco: "Le nomine rispondano a criteri di professionalità e non di lottizzazione politica"

Andrea Costa, presidente di Stt e Alfa, si è dimesso. Stamane era stato raggiunto da un avviso di garanzia. E' indagato per abuso di ufficio. Intanto, sempre in mattinata, la Guardia di Finanza ha perquisito l'abitazione di Costa e gli uffici di Stt, prelevando alcuni computer.

Dopo essersi consultato con il sindaco Pietro Vignali, pur continuando a dichiararsi estraneo ai fatti e nella consapevolezza che si tratta di un avviso di garanzia e non di una sentenza definitiva, il presidente di Stt Andrea Costa ha rimesso il mandato nelle mani del primo cittadino, per garantire la migliore operatività della società ed evitare strumentalizzazioni politiche. Il sindaco Pietro Vignali, nell’augurarsi che venga dimostrata l’estraneità dei fatti imputati ad Andrea Costa e pur consapevole che l’atto di oggi non sancisce un giudizio di colpevolezza, annuncia di aver accettato le dimissioni del presidente di Stt e di voler convocare l’assemblea straordinaria per ratificare le dimissioni.

COMMENTO A CALDO DI PAGLIARI (PD), ABLONDI (RC) E GUARNIERI (AP-AV)

Le dimissioni del Presidente di STT Holding S.p.A. sono, politicamente, un atto necessitato e, a questo punto, tardivo. Costituiscono, per il Sindaco, una chiara sconfitta ed una sconfessione della linea tenuta da inizio ottobre ad oggi; una sconfessione, resa ancora più clamorosa dall'attestato di stima manifestato non più tardi di martedì scorso, nel corso di una trasmissione televisiva. C'è bisogno di una svolta radicale, che non riguardi solo la scelta dei manager e l'attività di controllo sulle società partecipate da parte del Comune, ma che concerna anche, prima e innanzitutto, il ruolo che si vuole attribuire alle società partecipate stesse.

E' chiaro che la giornata di oggi segna, con inequivoca evidenza , la perdita di ogni credibilità del modello del sistema Comune sviluppato e consolidato da questa amministrazione. Un modello che non ha garantito né la qualità dell'azione, né la qualità delle realizzazioni, né gestioni rispettose dei canoni dell'amministrazione legale, prudente ed economicamente coerente. Il Sindaco non può fare finta di niente. Dovrebbe trarne lui stesso delle conseguenze personali. Non lo farà! Ciò a cui non si potrà sottrarre, però, sarà, a questo punto, un'operazione di vera e totale ristrutturazione del sistema delle società, della situazione economico-finanziaria delle stesse e delle "governance". E dovrà cominciare, ché questo gli chiederanno le opposizioni, dalle azioni di responsabilità nei confronti degli amministratori di cui dovessero risultare responsabilità rilevanti ai sensi delle disposizioni del codice civile. A questo punto, riservandoci di tornare sul tema, lanciamo sin d'ora una sfida: si proceda, affidandola ad una primaria società di certificazione, ad una verifica dell'esatta situazione economico-finanziaria del Comune stesso e del sistema delle partecipate, in modo da ripartire da una situazione certificata nella sua oggettiva consistenza.

Crediamo che le dimissioni da STT Holding S.p.A. significhino anche le dimissioni da Alfa S.p.A., ma, se così non fosse, il Sindaco avrebbe il dovere di chiederle immediatamente. Ci permettiamo, infine, di sottolineare che siamo stati accusati di strumentalizzazioni, di farneticazioni e di quant'altro, perché abbiamo chiesto le dimissioni del Presidente della Tep e quelle del Presidente di STT Holding S.p.A.. Siamo stati, per queste ragioni, anche irrisi e offesi sul piano personale. Oggi, prendiamo atto che, "a causa delle nostre strumentalizzazioni e farneticazioni", il Sindaco ha dovuto far dimettere i due Presidenti di sua esclusiva nomina. Ci consenta di chiedergli che le prossime nomine rispondano a sicuri criteri di professionalità, e non ad altre logiche, magari di lottizzazione politica. I danni che le sue nomine hanno determinato - ce lo consenta - sono già sufficienti per l'intera legislatura.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TUTTE LE TAPPE DELL'AFFAIRE TEP-MB-STT-ALFA

Tep, Costa è socio di Mb. L'opposizione insorge 7 ottobre

Tep-Stt-Banca MB, la Procura apre un'inchiesta 8 ottobre

Tep, il presidente Tiziano Mauro si è dimesso 8 ottobre

Caso Tep: Costa si tira fuori, Bulloni Serra lo smentisce 8 ottobre

Tep, Costa era nel cda di banca MB quando Mauro versò 8,5 milioni 9 ottobre

Dimissioni Mauro, Zilli (Idv): "Ora tocca a Costa e Vignali" 13 ottobre

Tep-MB, Costa: "Aggressione mediatica nei miei confronti" 13 ottobre

Stt, l'opposizione chiede l'accesso ai conti del presidente Costa 14 ottobre

Consiglio comunale, si decide sulle dimissioni di Mauro e Costa 12 ottobre

Stt, l'opposizione: "Costa ha incarichi per 240mila euro?" 16 ottobre

Stt, Vignali e la maggioranza: "Affiancheremo un nuovo dg a Costa" 18 ottobre

Stt, l'opposizione:"Perchè hanno dato soldi ad un giornale?" 18 ottobre

Tep-Stt, il sindaco: "Non sapevo del del ruolo di Costa in Mb" 20 ottobre

Stt, Frateschi nuovo dg. L'opposizione: "Un altro pasticcio politico" 27 ottobre

Tep, rischio esuberi. Varesi (Rc): "Non saranno i lavoratori a pagare" 28 ottobre

Banca MB licenzia 112 dipendenti. L'opposizione: "Costa si dimetta" 31 ottobre

Alfa ha versato 3 milioni in Banca Mb? L'opposizione scrive al sindaco 15 novembre

Investimento di Alfa in Mb? Costa: "Non esiste. Basta vedere i bilanci" 16 novembre

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus: a Parma tamponi si fanno dalla propria auto

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

Torna su
ParmaToday è in caricamento